INFO: I tirocini che verranno sospesi in forza del DPCM 4 Marzo 2020 saranno sanati dalla Commissione Paritetica Ordine Università. >> Leggi l'informativa <<

Servizio di Programmazione servizi Sociali

Servizio di Programmazione servizi Sociali

Il consiglio dell’Ordine ci ha incaricati come gruppo di lavoro a partecipare alle attività della cabina di Pilotaggio per il nuovo Piano-Sociale Regionale 2021-2023, un lavoro di programmazione a cui partecipano tutti i principali organismi operanti nel settore che dovranno ridefinire le linee strategiche necessarie a risolvere le criticità evidenziate da una attenta analisi dei bisogni.
Dopo un’accurata valutazione, abbiamo deciso di dare priorità a due punti che riteniamo fondamentali per l’interesse collettivo e della categoria:

  1. Prevenzione  
  2. Integrazione Sociosanitaria
di cui ci facciamo interpreti per favorire attraverso azioni mirate che riteniamo possibili con l’inserimento e la valorizzazione del ruolo operativo dello psicologo nel settore, una professionalità in grado di contribuire significativamente ad un potenziamento dei servizi come previsto  nel DGR 191 del 13/4/2017 riguardante le linee guida per l’integrazione socio sanitaria LEA.

Per questo abbiamo presentato una sintesi di alcuni progetti che invieremo  al Servizio di Programmazione Sociale della Regione.
A tal fine, l’ordine degli Psicologi intende potenziare la presenza qualificata dello psicologo nei servizi e nelle strutture sociali del territorio nel seguente modo:

  • Presentazione di una proposta per l’istituzione dello psicologo all’interno dei PUA (Punto unico d’accesso) e nel Segretariato Sociale affianco all’assistente sociale per favorire un sistema integrato più funzionale di servizi sociosanitari nel territorio;
  • Un progetto di rilevazione delle fragilità attraverso strumenti diagnostici idonei per una valutazione più attenta delle reali esigenze presenti nel territorio individuando quelle criticità che nascondono dietro molte forme di disagio, patologie più gravi (depressione, disturbi da stress) “con l’intento di prevenire prima che ci sia bisogno di curare”, applicando protocolli psicoeducativi standardizzati che avrebbero un effetto preventivo importante, come quello presentato dalla Consensus Conference dell’Università di Padova per la depressione in collaborazione con l’ENPAP;
  • Disagio derivante da dipendenza tecnologiche causa frequente di problemi emergenti in età evolutiva quali disturbi dell’attenzione, iperattività, IAD Internet Addiction Disorder, fenomeni emergenti come Hikikomori possono essere prevenuti con la realizzazione di programmi psicoeducativi, soprattutto in tempi di COVID, da effettuare direttamente nelle scuole o con servizi on-line per lo sviluppo dell’intelligenza razionale emotiva REBT (Prof. M. Di Pietro) efficace per aumentare l’autocontrollo e favorire il potenziamento della resilienza, in collaborazione con la Univ. di Chieti e dell’Aquila;
  • La presenza dello psicologo per una qualificata programmazione di Piani psicoeducativi individualizzati per evitare così una “residenzialità passiva” nelle strutture a bassa, media e alta intensità assistenziale quali: Comunità Famigliari, Gruppi Appartamento, Case di Accoglienza per soggetti disabili, minori e anziani (come previsto L.R. 2/ 2005);
  • Centri Antiviolenza di genere con la presenza di psicologi esperti nel trattamento di disturbi relativi alle conseguenze traumatiche dovute a maltrattamenti e aggressioni. (come previsto L.R. 31/2006);
  • Programmi di “orientamento” antidispersione a cura di psicologi a cui è attribuita questa specifica competenza (Leg. 56/89)  con training di self-assessment, bilancio di competenze e test attitudinali per il pre e post-laurea e per giovani disoccupati, tenendo conto delle disponibilità previste nel PNRR per le politiche attive per il lavoro stanziati dall’UE. in collaborazione con la Regione l’Università, ed Enti di Formazione specializzati
  • Creazione di spazi per i giovani in collaborazione con gli Enti Locali ECAD nel territorio di nuovi Centri di Aggregazione Giovanili;
  • Prevenzione per le “famiglie fragili” integrazione sociosanitaria con equipe multiprofessionale (psicologo, assistente sociale, educatore) “home visiting” (Programma psicoeducativo CISMAI 2017) una azione di sostegno alla genitorialità consapevole in collaborazione con la AUSL per un servizio di consulenza. Il programma si articolerà in tre fasi: valutazione delle competenze genitoriali, supporto di parent training, prevenzione dell’abbandono sociale con programmi psicoeducativi da effettuare anche nelle scuole.
  • Corsi per gli operatori dei servizi sociali per una migliore professionalizzazione riguardante la “capacità di ascolto” e una “comunicazione efficace” “problem-solving” anti burn-out grazie alla supervisione qualificata di esperti psicologi in convenzione con scuole post-universitarie riconosciute dal MIUR.

A tale proposito sono state avviate richieste di incontro con la Direzione Regionale per verificare la fattibilità delle proposte sopra elencate, fiduciosi di pervenire ad una fattiva collaborazione.
Nel frattempo, ci rendiamo disponibili ad accogliere altre proposte ed eventuali integrazioni da parte di colleghi interessati entro e non oltre il mese corrente rivolgendosi al collega referente territoriale. 

Eventuali altre proposte, da integrare al contributo del G.d.L. possono essere inviate al seguente indirizzo mail contributi.pianosociale@ordinepsicologiabruzzo.it

Recapiti:

Dott. Di Berardino Carlo
Componente designato dall'Ordine alla Cabina di Regia Piano Sociale -Regione Abruzzo
Tel.340/7066194
e-mail: cdiberar3@gmail.com
pec: carlogiuseppe.diberardino.836@psypec.it

Dott. Tenaglia Arturo (referente Chieti)
e-mail: arturoten@hotmail.it
Pec: arturo.tenaglia.385@psypec.it

Dott.ssa Cecilia Maria Rosita (referente L’Aquila)
e-mail: mariarositacecilia@gmail.com
Pec: mariarosita.cecilia.022@psypec.it

Dott.ssa De Massis Antonella (referente Pescara)
e-mail: antonellademassis.psy@gmail.com
pec: antonella.demassis.348@psypec.it

Dott.ssa Di Rocco Gloria (referente Teramo)
e-mail: gloriadirocco@gmail.com
pec: gloria.dirocco.817@psypec.it

ALLEGATI

Ordine degli Psicologi della regione Abruzzo

L'Aquila: Via G.Carducci 11 - 67100 - L'Aquila
Pescara: Via Lungaterno Sud, 65126 Pescara
Recapiti: Tel. 0862.401022 - Cell. 3314001208
Recapiti: Tel. 085 446 2930 (Mart-Giov 10-12)
email: segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it
Pec: psicologi.abruzzo@pec.aruba.it
Partita iva 92012470677

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.