Bonus 200€: requisiti e come fare domanda

Sabato 24 settembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto inter-ministeriale che definisce le procedure per l’erogazione ai liberi professionisti dell’indennità una tantum per i lavoratori autonomi (detta anche “Bonus 200 euro”) istituita ai sensi dell’art. 33 del Decreto Legge 17 maggio 2022, n. 50 (cd. “Decreto Aiuti”).

Tra i requisiti c'è quello reddituale di 35 mila euro come limite massimo accedere al beneficio (già previsto per i lavoratori dipendenti) e stabilisce che l’istanza da parte dell’interessato dovrà essere presentata alla cassa di previdenza privata Enpap secondo modalità stabilite dallo stesso Ente.

Per presentare domanda, i professionisti interessati devono possedere e dichiarare i seguenti requisiti.

  • Essere lavoratori autonomi/liberi professionisti, non titolari di pensione;
  • Non essere percettori del bonus in altra forma, ad esempio in virtù di un eventuale rapporto di lavoro dipendente;
  • Non aver percepito nell’anno di imposta 2021 un reddito complessivo superiore all’importo di 35.000 euro;
  • Risultare al 18 maggio 2022 (data di entrata in vigore del “Decreto Aiuti”) già iscritti a Enpap e con partita IVA ed attività lavorativa avviata.
  • Aver eseguito almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l'indennità, con competenza a decorrere dall'anno 2020. Al riguardo, si precisa che tale requisito non deve essere rispettato dai contribuenti per i quali non risultano scadenze ordinarie di pagamento entro la già menzionata data, in quanto iscritti ad esempio in un periodo successivo al 2020 in cui non erano previste scadenze da rispettare per i versamenti di competenza dell’anno 2020.
  • Nel caso di contemporanea iscrizione a diversi enti previdenziali, non avere presentato per il medesimo fine istanza ad altra forma di previdenza obbligatoria.

L’indennità sarà erogata sulla base dell’ordine cronologico delle domande presentate e accolte sulla base del procedimento di verifica della sussistenza dei requisiti.

Il beneficio sarà corrisposto sulla base dei dati dichiarati dallo psicologo e disponibili all'ente erogatore al momento del pagamento. 

La stessa indennità sarà soggetta a successiva verifica, anche attraverso le informazioni fornite in forma disaggregata per ogni singola tipologia di redditi dall'Amministrazione Finanziaria ed ogni altra Amministrazione pubblica che detenga informazioni utili.

Gli Psicologi possono iniziare a presentare domanda a partire da lunedì 26 settembre 2022 (ore 12.00) attraverso il sito web www.enpap.it.
Ordine degli Psicologi della regione Abruzzo

L'Aquila: Via G.Carducci 11 - 67100 - L'Aquila
Pescara: Via Lungaterno Sud, 65126 Pescara
Recapiti: Tel. 0862.401022 - Cell. 3314001208
Recapiti: Tel. 085 446 2930
email: segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it
Pec: psicologi.abruzzo@psypec.it
Partita iva 92012470677