Si ricorda che le segereterie di L'Aquila e Pescara sono attive solamente in modalità Smart Working

INFO: I tirocini che verranno sospesi in forza del DPCM 4 Marzo 2020 saranno sanati dalla Commissione Paritetica Ordine Università. >> Leggi l'informativa <<

DPCM 26 aprile 2020

1 1 1 1 1
DPCM 26 aprile 2020

Comprendiamo la grande confusione sulla ‘riapertura’, ulteriormente amplificata dalle discordanti ordinanze regionali e locali. Non si tratta di un ‘liberi tutti’ , l’epidemia non è finita e la preoccupazione rimane alta, ci aspettano settimane cruciali, la vigilanza e i comportamenti responsabili saranno determinanti. Lo psicologo è professionista sanitario e l’attività psicologica – psicoterapeutica è stata inclusa fin dall’inizio dal dcpm 11 marzo 2020  tra i “servizi essenziali” dei quali non è stata disposta la chiusura, come annunciato dall’Ordine nella news letter dell’8 marzo 2020.
La chiusura degli studi, in molti casi è stata una conseguenza dell’impossibilità di spostamento dei clienti e per la specificità di alcuni setting.

Il dpcm 26 aprile 2020 in vigore dal 4 maggio, le varie ordinanze regionali e locali intervengono con aperture e limitazioni per i cittadini cui dovranno attenersi anche per recarsi negli studi professionali sotto la propria responsabilità.

Ci sembra utile segnalare un possibile interpretazione  estensiva delle risposte alle FAQ del Governo: ‘possono essere svolte, in presenza, alcune attività  a condizione che vi sia un’organizzazione degli spazi e del lavoro tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione e che vengano adottate le misure organizzative di prevenzione e protezione indicate dal Dpcm del 26 aprile 2020’.

Il professionista deve continuare ad attenersi a garantire la  sicurezza degli ambienti,  pulizia e cura dello studio come suggerito nella news letter del 8 marzo 2020.
Di seguito alcune indicazioni dell’ISS per la cura degli ambienti chiusi.

  • rinforzare le normali misure di igiene nello studio provvedendo a pulizia con disinfettanti, provvedere all’areazione frequente degli ambienti e adottare comportamenti consoni a questa emergenza nell’accoglienza dei clienti 
  • si raccomanda di mettere a disposizione nei locali di attesa un dispenser di soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani eventualmente guanti monouso e mascherine chirurgiche monouso se il cliente non la indossa ovvero in uso da più giorni;
  • evitare strette di mano;
  • mantenere nel setting un distanziamento fisico di almeno un metro;
  • il professionista deve indossare la mascherina chirurgica e provvedere a cambiarla secondo le istruzioni del dispositivo di protezione.

In sostanza i professionisti  devono ancora continuare a coniugare il rispetto delle norme in vigore e richiederle ai clienti che si recano nello studio, una reciprocità di atti di responsabilità civica e buon senso.

Per i setting con approcci corporei e tutti gli interventi professionali che non rispettano il distanziamento fisico bisogna attendere eventuali novità, se e quando interverranno, con nuovi decreti rispetto all’andamento del contagio da Covid 19.

Per i setting con i bambini con disturbi gravi del neurosviluppo e/o dello spettro  autistico  restano valide al momento le indicazioni della Tavolo tecnico  pubblicate a questa pagina

Per rappresentare situazioni particolari, non direttamente riconducibili  alle disposizioni in vigore, i colleghi possono inoltrare mail segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it

ALLEGATI

Ordine degli Psicologi della regione Abruzzo

L'Aquila: Via G.Carducci 11 - 67100 - L'Aquila
Pescara: Via Lungaterno Sud, 65126 Pescara
Recapiti: Tel. 0862.401022 - Fax 0862.401337
Recapiti: Tel. 085 446 2930
email: segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it
Pec: psicologi.abruzzo@pec.aruba.it
Partita iva 92012470677

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.