Informiamo che il Portale Cogeaps sta subendo dei rifacimenti di layout e funzionalità a cura dell’ufficio tecnico come deliberato dal Comitato Esecutivo del cogeaps. Le modifiche prevedono una sospensione della sua agibilità che dureranno al Max 30 minuti nell’arco dell’orario d’ufficio. Questo potrebbe essere possibile anche più volte al giorno.

INFO: I tirocini che verranno sospesi in forza del DPCM 4 Marzo 2020 saranno sanati dalla Commissione Paritetica Ordine Università. >> Leggi l'informativa <<

Come diventare Psicologi ?

Art.1:"la professione di psicologo comprende l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito"
Per esercitare la professione di psicologo è necessaria l'acquisizione dell'abilitazione attraverso l'Esame di Stato e la successiva iscrizione all'Albo professionale.
Senza l'iscrizione all'Albo non si è psicologi ma solo laureati in psicologia.
Sono ammessi all'esame di stato coloro che sono laureati in psicologia e hanno effettuato il tirocinio pratico.
  • Per quanto riguarda la sezione A, per l'ammissione all'esame di stato è richiesta la laurea Specialistica nella classe 58/S psicologia (3+2), ovvero la laurea secondo l'Ordinamento previgente [ Vecchio Ordinamento ], ovvero la laurea Magistrale [ DPR 270/04 ] e un tirocinio della durata di un anno.
  • Per quanto riguarda la sezione B, l'ammissione all'esame di stato è richiesta la laurea nella classe 34 - scienze e tecniche psicologiche (3 anni) e sei mesi di tirocinio.
Il superamento dell'esame di stato permette di ottenere l'abilitazione alla professione ma per esercitarla è necessaria l'iscrizione all'Albo professionale.
L'insieme degli psicologi iscritti all'Albo forma l'Ordine degli psicologi che è organizzato a livello regionale (tranne le province di Trento e Bolzano che sono strutturati a livello provinciale). I presidenti di tutti i Consigli regionali costituiscono il Consiglio Nazionale dell'Ordine.

E' possibile iscriversi all'esame di stato in qualsiasi sede universitaria, anche diversa da quella in cui si è conseguita la laurea.

Gli esami di stato sono previsti ogni anno in due sessioni [ estiva e autunnale ] e sono indetti e regolati da apposita Ordinanza Ministeriale del MIUR
Nell'Albo sono istituite due sezioni:
Alla sezione A si accede, previo esame di stato, con il titolo di laurea specialistica ( da non confondere con la specializzazione), laurea secondo il Vecchio Ordinamento e laurea Magistrale ed è formata da coloro che hanno il titolo di psicologo, le cui funzioni sono quelle descritte dall'Art.1 L.56/89 a cui si aggiungono il coordinamento e la supervisione dell'attività dei dottori in scienze e tecniche psicologiche come da DPR 328/2001 (link)
Alla sezione B si accede previo esame di stato con il titolo di laurea triennale [ classe 34 ] ed è costituita da coloro che hanno il titolo di dottori in scienze e tecniche psicologiche nei settori :
  • delle tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro
  • delle tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunita'
Gli iscritti alla sezione B, possono svolgere le seguenti attività:
per il settore delle tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro:
  • realizzazione di progetti formativi diretti a promuovere lo sviluppo delle potenzialita' di crescita individuale e di integrazione sociale, a facilitare i processi di comunicazione, a migliorare la gestione dello stress e la qualita' della vita;
  • applicazione di protocolli per l'orientamento professionale, per l'analisi dei bisogni formativi, per la selezione e la valorizzazione delle risorse umane;
  • applicazione di conoscenze ergonomiche alla progettazione di tecnologie e al miglioramento dell'interazione fra individui e specifici contesti di attivita'
  • esecuzione di progetti di prevenzione e formazione sulle tematiche del rischio e della sicurezza;
  • utilizzo di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneita' psicologica a specifici compiti e condizioni;
  • elaborazione di dati per la sintesi psicodiagnostica prodotta dallo psicologo;
  • collaborazione con lo psicologo nella costruzione, adattamento e standardizzazione di strumenti di indagine psicologica;
  • attivita' didattica nell'ambito delle specifiche competenze caratterizzanti il settore;
per il settore delle tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunita'
  • partecipazione all'equipe multidisciplinare nella stesura del bilancio delle disabilita', delle risorse, dei bisogni e delle aspettative del soggetto, nonche' delle richieste e delle risorse dell'ambiente;
  • attuazione di interventi per la riabilitazione, rieducazione funzionale e integrazione sociale di soggetti con disabilita' pratiche, con deficit neuropsicologici, con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze;
  • collaborazione con lo psicologo nella realizzazione di interventi diretti a sostenere la relazione genitore-figlio, a ridurre il carico familiare, a sviluppare reti di sostegno e di aiuto nelle situazioni di disabilita'
  • collaborazione con lo psicologo negli interventi psico-educativi e nelle attivita' di promozione della salute, di modifica dei comportamenti a rischio, di inserimento e partecipazione sociale;
  • utilizzo di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneita' psicologica a specifici compiti e condizioni;
  • elaborazione di dati per la sintesi psicodiagnostica prodotta dallo psicologo;
  • collaborazione con lo psicologo nella costruzione, adattamento e standardizzazione di strumenti di indagine psicologica;
  • attivita' didattica nell'ambito delle specifiche competenze caratterizzanti il settore.

SPECIALIZZAZIONE POST LAUREAM

Alle scuole di specializzazione universitarie [ link decreto ] e a quelle in psicoterapia degli Istituti riconosciuti ex art.3 della legge 56/89 [ link connessione miur ] si accede dopo la laurea in Psicologia V.O. o N.O [ 3+2 ] o laurea Magistrale. Alla fine del percorso formativo di norma di 4 anni si acquisisce il titolo di specialista in Psicoterapia che permette l'iscrizione nell'elenco degli psicoterapeuti tenuto dall'Ordine e l'esercizio dell'attività di Psicoterapeuta.

ALLEGATI

Ordine degli Psicologi della regione Abruzzo

L'Aquila: Via G.Carducci 11 - 67100 - L'Aquila
Pescara: Via Lungaterno Sud, 65126 Pescara
Recapiti: Tel. 0862.401022 - Cell. 3314001208
Recapiti: Tel. 085 446 2930
email: segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it
Pec: psicologi.abruzzo@pec.aruba.it
Partita iva 92012470677

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.