Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

Mi viene richiesto di intraprendere un trattamento psicologico con una persona minore di età da un solo genitore che riferisce di avere affidamento esclusivo dello stesso. Posso iniziare il trattamento?

L’affidamento esclusivo ad un genitore non significa, necessariamente, che l’altro genitore sia escluso dalle questioni di maggiore interesse per il figlio, tra cui la salute. Solo nei casi di c.d. “affidamento super esclusivo” anche le decisioni di maggior interesse per i figli sono in capo al genitore affidatario. Nello specifico:
Tipologia affidamento Acquisizione Consenso Informato
Affidamento condiviso Da entrambi i genitori
Affidamento esclusivo Da entrambi i genitori
Affidamento super esclusivo Dal genitore affidatario

Lo psicologo dovrebbe acquisire il decreto/la sentenza del Tribunale in cui si dispone l’affidamento super esclusivo e allegarlo al consenso informato. Di seguito, un esempio di decreto del Tribunale in cui viene disposto l’affidamento “super esclusivo”: […] ritenuto che in via del tutto provvisoria debba invece affidarsi il minore in via esclusiva al genitore x, con facoltà della stessa di assumere in via esclusiva anche le decisioni relative alle questioni di maggior interesse per il minore (scelte medico-sanitarie, educative, scolastiche, fissazione della residenza) […].

Riferimenti: art. 337 ter c.c. / art. 337 quater c.c. / art. 31c.d.
Ordine degli Psicologi della regione Abruzzo

L'Aquila: Via G.Carducci 11 - 67100 - L'Aquila
Pescara: Via Lungaterno Sud, 65126 Pescara
Recapiti: Tel. 0862.401022 - Fax 0862.401337
Recapiti: Tel. 085 446 2930
email: segreteria@ordinepsicologiabruzzo.it
Pec: psicologi.abruzzo@pec.aruba.it
Partita iva 92012470677