Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

Ricevo la telefonata di un avvocato che mi chiede di valutare il comportamento di una persona minore di età, probabile vittima di violenza sessuale. Cosa fare?

Prima di tutto occorre precisare che non esistono, in letteratura scientifica, indicatori specifici di natura psicologica relativi a violenza sessuale. In ogni caso, lo psicologo deve acquisire il consenso informato alla prestazione psicologica da parte di chi esercita la responsabilità genitoriale, solitamente entrambi i genitori.
Riferimenti: art. 5 c.d. / art. 31 c.d. / art. 18 Carta di Noto IV